P. Mario Germinario ha concluso il suo cammino sulla terra

Questa mattina 29 gennaio 2020 alle ore 9.40 nella Casa Madre dei Rogazionisti a Messina dove dimorava da qualche anno, dopo un calvario di alcuni mesi ha concluso la sua esistenza terrena P. MARIO GERMINARIO. Era nato a Santeramo in Colle (Ba) il 31 gennaio 1935 (tra due giorni avrebbe compiuto 85 anni). All'età di 14 anni entrò nella Scuola Apostolica di Oria. Fece il Noviziato a Trani il 1952, facendo la prima professione l'anno successivo. A seguito della professione perpetua emessa ad Oria il 1958, il 9 luglio 1961 fu ordinato sacerdote a Roma e nella stessa città il 9 luglio 2011 celebrò il 50° di sacerdozio insieme con altri tre compagni di ordinazione. E' stato formatore di numerose generazioni di Rogazionisti come prefetto, superiore ed insegnante di filosofia per molti anni nello Studentato Filosofico e Teologico prima a Messina e poi a Grottaferrata, parroco, Consultore Generale, addetto al Santuario della Madonna della Grotta a Modugno e collaboratore al santuario S. Antonio a Messina. Poliedrico nelle espressioni culturali a largo raggio (dalla musica, alla filmologia, dall'antropologia alla teologia agli studi sul carisma rogazionista), sempre gioioso, buon intrattenitore, valente predicatore, ha lasciato un buon numero di pubblicazioni soprattutto di filosofia e teologia. Si deve a lui l'espressione "l'uomo senza vocazione", assunto in un documento pontificio e divenuto anche il titolo di una sua pubblicazione. Le esequie saranno celebrate giovedì 30 gennaio alle ore 15.00 nella basilica-santuario S. Antonio a Messina.